Web www.iannazzo.it
 
  Home     Foto     Gizzeroti nel mondo     Dialetto     Storia, Ambiente e Arte     Posta    
  Persone     Tradizioni   Prodotti tipici     Turismo     Opere     Chat e Forum     English  
 Intro
 Tradizioni
 Religiose
 Superstizioni
 Storie e leggende
 Inni Sacri

 

Storie e leggende rurali
di Bruno Iannazzo

Chi ti via cumu Jennarellu a' Cona
Una maledizione che veniva lanciata a Gizzeria era: "Chi ti via cumu Jennarellu a' cona", ossia, "Che tu possa fare la fine di Gennarino alla Cona".
Gennarino era un brigante o comunque un condannato a morte che doveva essere fucilato alla Cona (vicino alla fine del paese, andando verso Nicastro).
La tradizione vuole che quando partì la scarica di colpi, Gennaro non fu colpito da nessun proiettile. Nessuno riusciva a spiegarsi l'accaduto e si continuò a cercare di colpirlo senza riuscirci.
Solo dopo un'accurata perquisizione si accorsero che teneva sotto la lingua lo scapolare della Madonna del Carmelo ("l'abitellu d'a Madonna o' Carminu") che lo proteggeva dai proiettili.
Privato di questa divina protezione, il povero Gennaro perì.

Chi pozza mu ti strudi cumu i pecuri e Brescia
Letteralmente "Che ti possa estinguere come le pecore di Brescia".
Il detto è legato al fatto che agli inizi dell'800, la famiglia Brescia, oggi estinta in paese, possedeva numerosi capi di bestiame che vendeva anche nella provincia di Reggio Calabria. Nel tempo la ricchezza rappresentata da quel bestiame andò perduta. (Si ringrazia Stefano M. per l'informazione)

Chi ti via cumu Bazzarinu
L'augurio di fare un brutta fine come i briganti Bazzarini, al secolo Bruno e Antonio Gallo, che furono giustiziati brutalmente dopo la loro cattura. La loro testa fu mozzata ed esposta come deterrente per chi avesse voluto emularli.

Chi ti via cumu Brizzi
Non ho trovato informazioni su questa storia. Sembra che Brizzi fosse stato evirato.

U passu a zita
Nel torrente Tridattoli, sopra Gizzeria, c'è un passo chiamato "Il passo della sposa". La leggenda dice che in quel torrente cadde una sposa e morì.

Se ne conoscete delle altre non esitate a inviarmele, è bene scriverle prima che nessuno le ricordi più.


I contenuti di questo sito sono dei rispettivi autori e i diritti sono riservati. Gizzeria nel mondo 1997-2007.
Mappa del sito || Chi siamo || Ringraziamenti || Nota legale || Contattaci