Web www.iannazzo.it
 
  Home     Foto     Gizzeroti nel mondo     Dialetto     Storia, Ambiente e Arte     Posta    
  Persone     Tradizioni   Prodotti tipici     Turismo     Opere     Chat e Forum     English  
 Intro
 Schema storico
 Il territorio
 Il paese tipico
 e il costume
 I reperti antichi
 La difesa
 anticorsara
 L'arte in paese
 Le 7 meraviglie
 ambientali

 

Le sette meraviglie ambientali di Gizzeria
di Bruno Iannazzo (28 febbraio 1997)

Il grande faggio
Situato in prossimità del Monte Monaco, c'è un faggio gigantesco che sopravvive ormai da centinaia di anni.
E' più grande di tutti gli altri ed è detto "faggio delle conserve" perché in passato è stato usato dagli uomini come "cella frigorifera" per conservare il ghiaccio durante i mesi estivi, infatti è cavo ed ha una grande capacità.
Sembra che da qualche anno questo albero non esista più.

La grotta del Cerzeto
La contrada Cerceto ricca di antichi insediamenti che hanno permesso il ritrovamento dell'Idra di Cerzeto e molti altri utensili, armi e monete degli antichi possiede anche questa grotta già rifugio per i pastori e singolare per il luogo in cui si trova il paese che rende poco favorevole la nascita di grotte.

 

Il grande faggio, oggi scomparso

Micatundo e Chianalizza
Sono il colle e l'altipiano che sovrastano Gizzeria.
Micatundo è coperto da una graziosissima pineta di origini recenti, i pini infatti sono stati piantati nel secondo dopoguerra.
Chianalizza invece è un piano su uno sperone tra due torrenti: il Casale, che attraversa Gizzeria e lo Zinnavo che segna il confine tra il territorio del comune di Gizzeria e quello di Lamezia.
Il piano è area molto ventosa e dal vastissimo panorama.

  U passu a'zita (Il passo della sposa)
In un posto nascosto e difficile da raggiungere, si trova una cascata di circa dieci metri di altezza formata dal torrente Tridattoli, poco sotto una zona dove il fiume scorre tra rocce e laghetti e le liane permettono esibizioni circensi.
I resti dei pilastri di un ponte progrettato, ma poi abbandonato, hanno reso il paesaggio particolarmente suggestivo.

I canyon di Campoienzo
Un rivolo nei pressi di Campoienzo forma un vero e proprio canyon alto molti metri e in cui ci si può addentrare a piedi godendo la limpidezza dell'acqua nel ruscello e il cielo che appare nella stretta apertura.
E' difficile trovarlo e appare come per magia.

Il mare
Otto chilometri di costa calabrese con laghi d'acqua salata, rari scogli, spiagge e paesaggi meravigliosi.

I laghi d'acqua salata
Lungo la costa si trovano i laghi d'acqua salata: la Vota Grande, la Vota piccola e la Vota Piraina, già rifugio di trampolieri e uccelli acquatici che trovano un ambiente ideale nella zona paludosa.
Inoltre c'è un nuovo lago formatosi negli ultimi venti anni, la Vota Nuova, e il movimento della costa è continuo e cambia di anno in anno risultando interessantissimo da osservare.


I laghi La Vota e La Vota Nuova

I contenuti di questo sito sono dei rispettivi autori e i diritti sono riservati. Gizzeria nel mondo 1997-2007.
Mappa del sito || Chi siamo || Ringraziamenti || Nota legale || Contattaci